CORSI di YOGA e MEDITAZIONE

ACCADEMIA SAMAVAYA

Percorsi evolutivi e formativi

Chakra in sintesi

MULADHARA

1° chakra corpo fisico nel suo insieme (base, radice), capacità di radicamento

 

SVADHISTANA

2° la capacità di stare (stabat) in sé , (sva, è relativo a ciò che è proprio del sé indivduale)
Percezione e bisogni del corpo fisico.Manas

 

MANIPURA

3° “Io sono” percezione di un bisogno uno stato relativo a una propria realizzazione
Bisogni dell’io individuale. Capacità di mantenersi in equilibrio.
Ahamakara

 

ANATHA

4° Realizzazione dei desideri, percezione dei suoni interni, sottili, ritmo della vita
Realizzazione dei propri desideri, passaggio dal microcosmo al macrocosmo, contatto con l’esterno e non con la proiezione all’esterno del nostro io. Interiorizzazione. L’io periferico, manas del 3° chakra entra nel silenzio. È in anatha che si realizza, attraverso il respiro, questo legame indissolubile con le leggi sottili universali, soffio, spirito, aria, vita.

 

VISUDDHI

5° Elevazione, purificazione, passaggio verso le aree sensoriali. Creatività.
Espressione dell’Io o del Sé attraverso la OM. Passaggio.
Comprensione e passaggio tra le dimensioni spirituali e le dimensioni terreno

 

AJNA

Spirito, Buddhi

leggi, schemi, informazioni.
Percezione degli spazi superiori
Luce
Conoscenza
Realizzazione
Comprensione dei meccanismo, comprendere gli schemi, ciò che sta dietro a ciò che vediamo.
Comprensione di come stanno le cose, non solo dal nostro punto di vista (3° occhio, sintesi) La luce illumina le realtà non visibili, non manifeste. Correttezza della visione. Interno ed esterno coincidono. La materia viene informata e vivificata dallo spirito
Essenza vitale. Senso dell’unità

Questo sito web utilizza cookie tecnici per assicurare una migliore esperienza di navigazione; oltre ai cookie di natura tecnica sono utilizzati anche cookie di terze parti.
Se prosegui nella navigazione di questo sito acconsenti all’utilizzo dei cookie.